Personaggi orrendi: Matteo Salvini

Se poniamo un macaco di fronte a una tastiera 24 ore al giorno per anni, c’è la possibilità che il macaco prima o poi digiti “to be or not to be”. Il macaco però resta un macaco e non è che all’improvviso diventi William Shakespeare.

Per restare in ambito shakespeariano, non sempre nella follia c’è del metodo, quindi se Polonio intravede un legame tra le apparenti dissennatezze del principe di Danimarca, non è detto che noi dobbiamo cercare un metodo nelle scempiaggini commesse dal macaco che strilla, mostra i denti e ostenta le chiappe.

Dovrebbe essere un babbuino e non un macaco, quindi sta cercando di scrivere “nel mezzo del cammin”

2 pensieri riguardo “Personaggi orrendi: Matteo Salvini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...