Personaggi orrendi: Diego Fusaro, o: dell’incontinenza verbale

Non sono passati molti anni da quando sono venuto a conoscenza dell'esistenza di Diego Fusaro, il filosofo antiglobalizzazione, sovranista, antiGreenpass e bello. Tra le quattro caratteristiche del nostro, l'ultima è sicuramente la più invidiabile. Nel 2015 lessi una stroncatura ottima fin dal titolo, in cui, appunto, m'imbattei per la prima volta in uno studioso di … Continua a leggere Personaggi orrendi: Diego Fusaro, o: dell’incontinenza verbale

Buon Natale leghista

Avevo già scritto due anni fa sui presepi leghisti, ma loro insistono. A giudicare dalle abitudini di vita del grande ispiratore del marketing leghista, il dimessosi per festini Luca Morisi, viene da commentare il manifesto che affligge i muri di tante città. Potrebbe starci un "Morisi il bambinello, i prostituti i genitori A e B, … Continua a leggere Buon Natale leghista

Ready-made: Flavio Briatore

Un estratto da un'intervista pubblicata oggi con tanto di foto nell'atto di mangiare, mi risparmia la fatica di spiegare il mio orrore antropologico e linguistico. Vede, la pizza è uno street product, di solito te la portano su tavoli spogli o non apparecchiati, te la buttano là con un servizio approssimativo, roba che non ti invoglia a … Continua a leggere Ready-made: Flavio Briatore

Personaggi orrendi: cretini manifesti

Qualcuno potrebbe pensare che i cretini non possano essere annoverati tra i personaggi orrendi, invece in alcuni casi essere cretini può essere un'aggravante. Nunzia Schilirò e la fisica quantistica. Quando sento qualcuno che parla o scrive di fisica quantistica comincio a fremere. I miei fremiti forse sono dovuti all'invidia, perché nonostante io abbia frequentato il … Continua a leggere Personaggi orrendi: cretini manifesti

Recensione. L’autobiografia di Di Maio

Suona male fin dal titolo, la mia recensione, con quei due "di" l'uno di seguito all'altro, ma evidentemente la forma vuole adeguarsi al contenuto. Piemme si è specializzata in autobiografie a molte stelle, così, dopo quella di Casalino, ecco quella dell'ambizioso ministro. In questi giorni potreste imbattervi in recensioni e anticipazioni, perciò ho pensato di … Continua a leggere Recensione. L’autobiografia di Di Maio

La Repubblica e il familismo amorale

Se uno dei più importanti e noti giornalisti italiani scrive una bestialità in cui si congratula con uno stupratore per la sua performance sessuale, ci si immagina che la notizia abbia un certo riscontro sui giornali italiani. Se un quotidiano decide di non dare la notizia, possono esserci varie ragioni. La, si fa per dire, … Continua a leggere La Repubblica e il familismo amorale

Personaggi ingenui: quelli che ritengono Sgarbi cultura

Sgarbi non c'entra niente con la cultura, al massimo c'entra con i papponiil mio collega Erminio La categoria di personaggio orrendo naturalmente si addice a Sgarbi, ma non mi va di utilizzarla per i suoi estimatori, che mi limito a considerare ingenui. Inoltre non voglio peccare di codardo oltraggio in questi giorni in cui è … Continua a leggere Personaggi ingenui: quelli che ritengono Sgarbi cultura

Personaggi orrendi: Andrea Scanzi, o: dello sciacallo

Certo che è troppo facile parlar male di Andrea Scanzi, infatti l'ho già inserito sia tra i personaggi orrendi, sia tra quelli incredibili, però, nonostante io abbia già lodato le sue qualità di "poligrafo, genio universale che sa tutto di Federer e dei Pink Floyd, che maneggia le parolacce meglio di Shakespeare, che redimerà l’umanità … Continua a leggere Personaggi orrendi: Andrea Scanzi, o: dello sciacallo

Meglio prendere soldi per una pubblicità imbarazzante o fare una marchetta gratis?

Questa mattina con gli alunni di prima stavo correggendo i compiti di grammatica. In un esercizio sui pronomi relativi veniva richiesto di unire con un pronome due frasi : Ho incontrato per caso il giornalista. Dell'articolo di fondo di questo giornalista parlavamo ieri. Nessuno era riuscito a trovare la soluzione giusta, che in effetti non … Continua a leggere Meglio prendere soldi per una pubblicità imbarazzante o fare una marchetta gratis?