Verso il Tor des Géants (5). Dimagrire, camminare e scendere veloci.

Passato oltre un mese dal mio ultimo aggiornamento del diario di preparazione del Tor des Géants, il lettore ingenuo, che crede che io sia uno di quelli forti, potrebbe pensare che nel frattempo io abbia accumulato chilometraggi e dislivelli mostruosi, oppure che le poche notizie siano dovute ad allenamenti e progetti segreti. L'incauto lettore potrebbe … Continua a leggere Verso il Tor des Géants (5). Dimagrire, camminare e scendere veloci.

Verso il Tor des Géants (2). Sogni mostruosamente proibiti.

Nei sogni certe cose difficili, se non impossibili, riescono con una facilità persino irrisoria. Quando sogno di volare, cosa che purtroppo non mi accade da tempo, mi ritrovo a correre in discesa per qualche cittadina umbra e a un certo punto i piedi si staccano da terra e a un passo in aria ne seguono … Continua a leggere Verso il Tor des Géants (2). Sogni mostruosamente proibiti.

Consigli per ammazzarsi di fatica la prossima estate (5) – Idee di una vita

Si possono salire 8 Quattromila in giornata? Si può percorrere il Giro del Monte Bianco in 24 ore? Certo che si può. Posso riuscirci io? Questa è un'altra faccenda. Concludo questa serie di idee per macinare kilometri e dislivelli con le due idee più ambiziose. Si tratta di due progetti molto diversi tra loro e … Continua a leggere Consigli per ammazzarsi di fatica la prossima estate (5) – Idee di una vita

Consigli per ammazzarsi di fatica la prossima estate (3) – Roba molto lunga e molto in alto

Courmayeur-Chamonix (e un incontro con Kilian). Quale può essere una gita molto molto molto lunga che unisce due località dall'alto valore simbolico? Non c'è dubbio, andare da Courmayeur a Chamonix. Gli appassionati di ultratrail penseranno al percorso della CCC, la Courmayeur-Champex-Chamonix, invece io propongo il percorso dall'altra parte, quello che passa per la Val Veny … Continua a leggere Consigli per ammazzarsi di fatica la prossima estate (3) – Roba molto lunga e molto in alto

Dieci monti (4-5). Becca della Traversière mt. 3337 e Aiguille d’Argentière mt. 3901.

Se nella puntata precedente ho parlato del mio primo Quattromila, adesso tocca al primo Tremila e a un altro monte che resta nello stesso migliaio. Becca della Traversière. Nella prima puntata di questa serie ho confessato l’invidia che provai verso mio fratello che era salito sulla testa Licony. Una gelosia ancora più forte fu quella … Continua a leggere Dieci monti (4-5). Becca della Traversière mt. 3337 e Aiguille d’Argentière mt. 3901.

Salire in cima all’Everest non è un diritto. Note di etica alpinistica.

Due mattine fa, aprendo i siti di alpinismo, si potevano leggere almeno 3 notizie che riguardavano la montagna più alta del mondo. La prima era che la francese Élisabeth Revol, dopo essere salita sull'Everest due giorni prima, tre giorni fa ha raggiunto anche la cima del Lhotse, la quarta montagna del mondo. La seconda notizia … Continua a leggere Salire in cima all’Everest non è un diritto. Note di etica alpinistica.