Recensione. Giorgio Manganelli, Concupiscenza libraria, Adelphi, 2020

Quattrocentocinquanta pagine di Giorgio Manganelli per le cure di Salvatore Silvano Nigro si comprano a scatola chiusa, so che troverò più di una perla che soddisferà il mio appetito di fedele lettore. Già andando a casa, comincio a leggere, poi a un certo punto lascio la lettura lineare dalla prima pagina e mi abbandono a … Continua a leggere Recensione. Giorgio Manganelli, Concupiscenza libraria, Adelphi, 2020

Recensione. Luca Serianni, Il verso giusto. 100 poesie italiane, Laterza, 2020

Quando si prende in mano per la prima volta un libro si guarda subito l'indice e, a maggior ragione, lo si fa se il libro è un'antologia. Se si tratta di un'antologia della poesia italiana è poi inevitabile fare il gioco del chi c'è e chi non c'è, con quanti e quali testi. In particolare, … Continua a leggere Recensione. Luca Serianni, Il verso giusto. 100 poesie italiane, Laterza, 2020

Personaggi orrendi: Vittorio Sgarbi (un’altra volta)

Ogni tanto scrivo sull'onda dell'impulsività. Lo so, ci sarebbe Facebook per una cosa del genere, ma la tentazione è troppo forte, così scrivo un'altra volta su uno dei personaggi orrendi per eccellenza. E, visto che ci sono, parlo male anche di qualcun altro. Oggi pomeriggio sono andato nella tana del lupo, in un liceo d'élite … Continua a leggere Personaggi orrendi: Vittorio Sgarbi (un’altra volta)