Luoghi comuni (5)

Il costo di un caffè. L'abbonamento annuale a un quotidiano, il mensile dell'autobus o quello della palestra, una convenientissima assicurazione: sarei tremolante come un budino se non approfittassi di tutte le occasioni che mi offrono per non bere un caffè e sostituirlo con l'acquisto di qualcos'altro. (Breve parentesi di attualità: non credo che sia stata … Continua a leggere Luoghi comuni (5)

Gli insegnanti non hanno ancora imparato a (non) usare Whatsapp

Posso parlare dell'argomento del giorno, cioè della riapertura delle scuole, non solo con quel minimo di competenza che mi deriva dal mio lavoro di insegnante, ma anche con un briciolo di consapevolezza statistica basata su tre figli che frequentano tre istituti diversi e sui resoconti che in questi tre giorni ho ascoltato personalmente da colleghi, … Continua a leggere Gli insegnanti non hanno ancora imparato a (non) usare Whatsapp

Se la paura domina gli insegnanti

Devo cominciare con una premessa e la cosa mi infastidisce per almeno due ragioni. La prima è che potrebbe essere interpretata come una excusatio non petita, la seconda - ancora più grave - è che certe premesse fanno pensare ai testi di leggi, ordinanze e sentenze, cioè a testi che, nella maggior parte dei casi, … Continua a leggere Se la paura domina gli insegnanti

Su Palermo la Repubblica dice cose più stupide di Salvini

Le infamie scritte da Salvini erano largamente prevedibili: il suo lavoro è quello dello sciacallo e da quando è all'opposizione è un mestiere che può svolgere senza le remore che, a una persona normale e persino subnormale, deriverebbero dal ruolo istituzionale. Per chi non lo sapesse, l'ex-ministro ha scritto "A furia di pensare solo agli immigrati, … Continua a leggere Su Palermo la Repubblica dice cose più stupide di Salvini

Il messaggio è chiaro.

Sei giorni fa scrivevo che per la classe politica italiana il salvataggio di Alitalia è prioritario rispetto al miglioramento delle scuole italiane. Oggi, dopo che il Governo ha deciso di svolgere le elezioni regionali e amministrative il 20-21 settembre, con il conseguente posticipo dell'inizio delle lezioni al 23 o 24 settembre, non scopriamo nulla di … Continua a leggere Il messaggio è chiaro.

Epidemia e personaggi incredibili

Mi concedo una variazione rispetto alla mia rubrica rancorosa sui personaggi orrendi cambiandole di titolo. Molti dei personaggi erano già stati trattati, ma sono recidivi e mi tocca spendere qualche parola su di loro. Per quale motivo lo faccio? Perché servirà a qualcosa? Non credo proprio. E allora perché lo faccio? È ovvio: lo faccio … Continua a leggere Epidemia e personaggi incredibili

Ma ci credono davvero? (E buon Natale)

Tutti, a volte, facciamo finta di non vedere, ci giriamo dall'altra parte, chiudiamo un occhio. Se non lo facessimo, saremmo perennemente in lite con qualcuno, troncheremmo amicizie in continuazione e noi stessi, se nessuno facesse finta ogni tanto di non accorgersi delle nostre magagne, saremmo più soli. A maggior ragione chiudiamo un occhio per le … Continua a leggere Ma ci credono davvero? (E buon Natale)